Storia

/Storia
Storia 2017-09-04T22:01:43+00:00

Dalla fondazione ad oggi (2011-2017)

I numeri parlano chiaro e confermano l’andamento positivo di TransOpt, il consorzio dei trasportatori altoatesini istituito nel 2011 con l’appoggio dell’apa.
Con un fatturato di ben 9,5 milioni di euro nel 2016, i dodici collaboratori guidati da Roberto Comploj organizzano viaggi e trasporti in tutte le direzioni per le piccole aziende altoatesine che ormai sono diventate 17. Il parco macchine di cui dispone il consorzio conta oltre 200 camion di ogni tipo e misura.

FEEDBACK POSITIVO

Tuttavia il risultato migliore dell’attività in un mercato difficile è aver guadagnato la fiducia di tutte le aziende coinvolte. “Quello che ci rende particolarmente orgogliosi è il feedback positivo dei nostri clienti”, commenta Astrid Huez, presidente di TransOpt. “Il mercato è di certo molto duro, ma noi andiamo per la nostra strada passo dopo passo”, riferisce. Il 2016 è stato un anno importante per il consorzio perché si è trasferito di sede, andando ad occupare il primo piano della Casa dell’artigianato a Bolzano.

SERVIZIO COMPLETO

TransOpt offre ai clienti un servizio a 360 gradi: questo perché il consorzio dispone di un parco macchine molto diversificato e di tante strutture delle aziende associate. Dal trasporto speciale a quello espresso, dal deposito temporaneo alla logistica più complessa – per ogni esigenza TransOpt ha la soluzione giusta.
Inoltre i piani futuri di TransOpt sono parecchi. La presidente Astrid Huez ha in agenda programmi che vanno dalla certificazione IFS per il trasporto di alimentari alla completa digitalizzazione. Il futuro dei trasporti è destinato a cambiare radicalmente con svolte come il passaggio dalla strada alla ferrovia, camion a motori LNG o Platooning come sistema di comando.

fonte: manufakt | manufatto